Skip to main content

Origine: АrсhDаilу

Wild House/Soar Design Studio

Wild House / Soar Design Studio, © Hey!  Il formaggio

© Ehi!  Il formaggio

Descrizione testuale fornita dagli architetti. A sé stante in montagna, è un edificio di 4 piani per 4, dal B1 al 3 piani. A parte la casa principale, una piccola capanna, fatta di acciaio e yakisugi, è per lo yoga e il tè. Elevato, diventa parte della natura e dell’albero. Il concetto del progetto complessivo si basa sull’impressione di una “montagna”, facendo crescere lo spazio e le attività organicamente come la natura libera degli alberi. Sfruttando i vari livelli di sfalsamento delle altezze del pavimento e dell’estensione verticale dello spazio, abbiamo creato un’esperienza spaziale interna che riflette l’alpinismo, dove lo scenario cambia ad ogni svolta, cambiando così l’atmosfera mentre viaggi attraverso lo spazio interno.

© Ehi!  Il formaggio© Ehi!  Il formaggio

Questa esperienza spaziale stimola uno stile di vita più inimmaginabile. Ad esempio, il vuoto verticale nell’area pubblica del primo e del secondo piano è generato da un soffitto a doppia altezza, che crea uno spazio di raccolta verticale che si estende verso l’alto come un grande albero. Combinandosi con i piani dei tavoli, la scala a chiocciola, i corridoi della piattaforma e le case sugli alberi, questa integrazione spaziale può sviluppare un’esperienza di vita interessante con lo sviluppo verticale dello spazio. Ciò consente a ciascun membro della famiglia la possibilità di spazi solitari e comuni, sviluppando così una modalità di convivenza più diversificata e potendo apprezzare i cambiamenti del paesaggio montano da diverse altezze e angolazioni, approfondendo il legame con la natura.

© Ehi!  Il formaggio

Abbracciando la vista sulle montagne circostanti, il design enfatizza la connessione tra dentro e fuori, utilizzando diversi spazi verticali e convergenti per rompere lo stile di vita orizzontale, inserendo un senso più completo della natura. Il progetto si concentra sulla connessione di due livelli, collegando l’interno, i residenti e l’esterno per fondere meglio la vista nella vita quotidiana, creando al contempo uno spazio più fluido e diversificato per facilitare le connessioni umane.

© Ehi!  Il formaggio© Ehi!  Il formaggio

Ci sono tre punti chiave del design:
1. L’asse verticale, come alberi che si estendono, sviluppa lo spazio, consentendo la crescita organica della vita e dello spazio.
2. Buchi e interstizi creano un microclima per l’interno, approfondendo la convivenza con la vista.
3. I livelli alti e bassi e lo spazio multidirezionale aggiungono più angoli alla vista. La natura è amplificata.

© Ehi!  Il formaggio© Ehi!  Il formaggio

Partiamo dall’esterno della base per creare uno spazio simile agli alberi, in cui ogni spazio si estende come un ramo, crescendo verso l’alto, verso l’esterno e tuttavia rimanendo interconnesso. L’asse verticale rompe il disegno spaziale piatto, mentre le piattaforme su due livelli, condivise, centrali e d’angolo rompono lo stile stratificato dell’edificio duplex.

© Ehi!  Il formaggio© Ehi!  Il formaggio

Con una varietà di buchi, lacune e spazi intermedi, vengono create diverse forme di comunicazione, che a loro volta portano a vari comportamenti. Sia negli spazi orizzontali che verticali, il senso di stabilità e privacy è abilitato. Una vasta area di materiali penetranti fonde l’interno e l’esterno per una visione più ampia, mentre vari telai creano l’esperienza di come se fosse fuori. Per rafforzare il legame con la natura, ogni piano vanta una terrazza profonda 4 m, avvicinando i residenti alla natura.

© Ehi!  Il formaggio© Ehi!  Il formaggio
Origine: АrсhDаilу

Leave a Reply