Skip to main content

Origine: АrсhDаilу

Longmen Qicun Art Design Center / Studio Dali Architects

Longmen Qicun Art Design Center / Studio Dali Architects - Fotografia di esterni

Longmen Qicun Art Design Center / Studio Dali Architects - Fotografia di esterni

Descrizione testuale fornita dagli architetti. Il nostro studio del villaggio di Xiaoshi va avanti da cinque anni e l’attenzione è stata concentrata sulla valorizzazione dei valori della comunità e sull’integrazione con la cultura e l’industria. L’Art Design Center nasce come un modo per costruire una pianificazione territoriale e una galleria d’arte, attirando sempre più progetti culturali e artistici nella comunità locale.

Longmen Qicun Art Design Center / Studio Dali Architects - Fotografia di esterniLongmen Qicun Art Design Center / Studio Dali Architects - Fotografia di esterni

Pensiamo che questo edificio potrebbe essere un punto di svolta per l’abbandono del villaggio di Xiaoshi, il che farebbe passare gradualmente lo sviluppo della comunità da un tipo orientato verso l’interno a uno orientato verso l’esterno con maggiori contatti e comunicazioni con il mondo esterno. Nella pianificazione del progetto, abbiamo considerato anche altri usi futuri dello spazio e il suo collegamento con le attività della comunità. Pertanto, abbiamo prestato grande attenzione alla sua flessibilità.

Longmen Qicun Art Design Center / Studio Dali Architects - Fotografia di esterni, facciata, finestre, cortileLongmen Qicun Art Design Center / Studio Dali Architects - Fotografia di esterni

Il sito si trova all’ingresso del paese, all’incrocio tra due montagne e un fiume, con le montagne e la strada principale a nord e un fiume a sud, che decresce gradualmente da ovest a est. C’è un sentiero con molti pedoni che collega due comunità. Vogliamo conservare questo percorso con i ricordi della vita della comunità rurale, in modo che l’edificio possa essere collocato nel triangolo sul lato sinistro del percorso, che è sostanzialmente in linea con il piano, risparmiando il più possibile la terra. Questo percorso sarà lasciato anche ai pedoni. Si spera che questa strategia possa consentire a più persone di passare davanti a questo edificio e notarlo, offrendo maggiori opportunità per lo sviluppo futuro.

Longmen Qicun Art Design Center / Studio Dali Architects - Fotografia di esterni, facciata, giardinoLongmen Qicun Art Design Center / Studio Dali Architects - Fotografia di esterni

Cosa c’è di diverso in un centro d’arte rurale? La differenza è che in città la mostra è solitamente in un ambiente chiuso, mentre in campagna la natura stessa è una mostra e abbiamo voluto integrare la mostra nella campagna attraverso il design.

Longmen Qicun Art Design Center / Studio Dali Architects - Fotografia di esterni, Arco, GiardinoLongmen Qicun Art Design Center / Studio Dali Architects - Fotografia di esterni

La parte centrale dell’edificio è progettata come un atrio circolare, che potrebbe includere l’ambiente naturale circostante, come montagne, cielo, brezza e pioggia, e le memorie storiche del villaggio di Xiaoshi, come il sito del ponte ferroviario. In piedi nell’atrio, puoi sentire la vitalità della natura e la storia del villaggio di Xiaoshi, che era prospero grazie all’estrazione del carbone.

Longmen Qicun Art Design Center / Studio Dali Architects - Fotografia di interni, facciata, finestre, traveLongmen Qicun Art Design Center / Studio Dali Architects - Fotografia d'interni

Una linea circolare è disegnata attorno al cortile centrale e, allo stesso tempo, è possibile che le persone possano camminare avanti e indietro all’interno dell’edificio, in modo che le persone e le persone, le persone e la natura, le persone e le mostre possano incontrarsi ancora e ancora. Con pareti di vetro trasparente in diverse direzioni, lo spazio interno si riempie alternativamente di mostre e paesaggi rurali, ricordando alle persone che si trovano nella foresta e ispirando il loro desiderio per la natura.

Longmen Qicun Art Design Center / Studio Dali Architects - Fotografia di esterni
Origine: АrсhDаilу

Leave a Reply