Skip to main content

Origine: АrсhDаilу

L’espansione della potenza dei pedali: le quote di biciclette sono in aumento

L'espansione della potenza dei pedali: le quote di biciclette sono in aumento - Immagine 1 di 3

Negli ultimi anni, i sistemi di bike sharing hanno vissuto una rinascita poiché la pandemia ha imposto un duro declino in altre forme di trasporto pubblico come treni e voli commerciali in cui le persone volevano evitare contatti ravvicinati con estranei. Mentre il numero di passeggeri è ora in lento declino, dal momento che gran parte degli aspetti della “vita normale” sono tornati, molte persone continuano a vedere i bike sharing come un valido mezzo di trasporto, attirati dalla facilità e dalla convenienza di spostarsi da un luogo all’altro.

Il bike sharing si avvale di una vasta rete di portabici self-service. In genere, un utente controlla una bicicletta utilizzando il proprio abbonamento su un’app o una situazione una tantum tramite una carta di credito. La persona può quindi guidare la propria bicicletta e attraccarla alla vicina stazione di destinazione. Queste biciclette sono appositamente progettate per essere comode e regolabili e dispongono di meccanismi di bloccaggio integrati, un cestello portaoggetti e persino un motore su alcuni modelli. I programmi di bike sharing spesso introducono una nuova fascia demografica nelle comunità ciclistiche fornendo un servizio costantemente affidabile. Nel 2013, uno studio condotto dal Transportation Research Record ha indicato che le persone che hanno partecipato al bike sharing erano diverse dai normali pendolari in bicicletta: è più probabile che siano donne più giovani con redditi più bassi e meno propense a possedere la propria bicicletta o un veicolo privato. automobile. Soprattutto nelle grandi città, avere stazioni dove le persone possono facilmente ritirare e lasciare le biciclette consente facilità di stoccaggio e manutenzione.

L'espansione della potenza dei pedali: le quote di biciclette sono in aumento - Immagine 3 di 3

Un altro studio ha rilevato che i programmi di bike sharing hanno un impatto positivo su alcuni quartieri in cui si trovano le stazioni di attracco. Queste stazioni attirano più clienti verso le attività commerciali locali e hanno aumentato la probabilità che gli utenti spendano di più entro un raggio di quattro isolati. In luoghi come i nuclei urbani del centro, le docking station hanno avuto un enorme successo. Forniscono anche valore nelle città che sperimentano alti livelli di turismo fornendo un modo alternativo per esplorare un quartiere.

Nonostante le recenti battute d’arresto e i dati che indicano che il bike sharing potrebbe essere meno favorevole ora, molti urbanisti prevedono che potremmo assistere a un’altra ondata di micro-mobilità. Un aspetto che lo ha frenato è l’aumento del costo per andare in bicicletta. Per rimanere un valido metodo di trasporto, l’industria dovrà trovare modi per combattere l’inflazione. Tra il 2018 e il 2021, la corsa media in bicicletta è costata sette dollari, quasi raddoppiando in quel lasso di tempo e avvicinandosi a un prezzo paragonabile a quello di un Uber. Inoltre, specialmente nelle città degli Stati Uniti, c’è un bisogno significativo di infrastrutture più sicure affinché i ciclisti si sentano più sicuri. Il modo in cui verranno progettate le strade del futuro influenzerà la frequenza e la distanza per cui le persone sceglieranno di noleggiare una bicicletta. Gli Stati Uniti sono ancora un paese che dipende fortemente dall’uso dell’auto, soprattutto con il rapido aumento dell’espansione suburbana, il che significa che il bike sharing ha un enorme potenziale anche in aree poco densamente popolate.

L'espansione della potenza dei pedali: le quote di biciclette sono in aumento - Immagine 2 di 3

Recentemente, l’app di rideshare Lyft ha acquisito il più grande servizio di bike sharing negli Stati Uniti. La società, Motivate, è la società madre dell’80% di tutte le società di bike sharing urbane tra cui Citi Bike (New York City), Ford GoBike (San Francisco Bay Area), Capital Bikeshare (Washington, DC Metro Area e CoGo (Columbus, Lyft è stata anche parzialmente responsabile dell’aiuto alla città di New York per espandere il suo programma Citi Bike totale a più di 40.000 biciclette. Il bike sharing fa parte della visione di Lyft per migliorare l’accesso ai trasporti pubblici nelle comunità che sono state storicamente poco servite, supportare misure sostenibili, integrare il bike sharing con altre forme di trasporto e aggiungere un modo economico per le persone di spostarsi in città. Il bike sharing potrebbe benissimo continuare a essere un importante pilastro della mobilità urbana. I mercati di tutti gli Stati Uniti hanno continuato a esprimere interesse per il kick- avviare i loro servizi di condivisione o espandere quelli esistenti L’alimentazione a pedali è la via del nostro futuro urbano?

Origine: АrсhDаilу

Leave a Reply