Skip to main content

Origine: АrсhDаilу

Edificio residenziale St. Olavsvei 18 / Oslotre

Edificio residenziale St. Olavsvei 18 / Oslotre, © Kyrre Sundal

© Kyrre Sundal

Descrizione testuale fornita dagli architetti. Oslotre AS è lieta di presentare St. Olavsvei 18, il primo progetto residenziale CLT a Kristiansand, Norvegia. Il progetto di densificazione di 5 piani è situato nel centro di Kristiansand e l’edificio offre appartamenti destinati ai nuovi acquirenti. La maggior parte dei 28 appartamenti non supera i 40 m2, ma sebbene di dimensioni modeste, gli appartamenti sono di alta qualità.

© Kyrre SundalPiantina del piano terra

Lavorando entro i limiti del sito strettamente vincolati, Oslotre è riuscita con successo a garantire che ciascuno degli appartamenti abbia luce da almeno due direzioni e balconi e terrazze ampi e generosi. L’altezza del soffitto è stata aumentata da 2,4m standard a 2,6m e la maggior parte delle grandi finestre sono a tutta altezza dal pavimento al soffitto, aumentando la qualità spaziale complessiva degli appartamenti. Le finestre a tutta altezza contribuiscono anche all’efficienza dei materiali degli elementi CLT, riducendo la necessità di ritagli e lo spreco complessivo di materiali.

© Kyrre Sundal© Kyrre Sundal

L’efficienza dei materiali e la razionalità sono state al centro dello sviluppo del progetto. Campate più brevi consentono una struttura in CLT estremamente efficiente con elementi a parete di spessore non superiore a 8 cm, i solai di soli 12 cm. Le campate più brevi sono rese possibili dall’introduzione di travi strutturali portanti in legno lamellare all’interno dei singoli appartamenti. Questa soluzione significa che gli appartamenti, sebbene vincolati da campate più brevi e planimetrie ridotte, hanno una maggiore possibilità di flessibilità e disposizioni alternative all’interno di un sistema strutturale stretto.

© Kyrre Sundal

L’edificio è rivestito in legno massello di pino che crea un gioco tra pannelli lisci e listelli estrusi, con listelli che continuano oltre alcune finestre e cornicioni a formare ringhiere, conferendo alla facciata un’espressione leggera e dinamica. Il rivestimento è trattato con una calda tonalità di grigio. Con il tempo questo sarà sostituito dal naturale processo di incanutimento, che contrasta piacevolmente con il rivestimento riparato sotto i balconi e sulle parti retratte della facciata che offrono una sensazione più calda agli spazi più intimi della facciata in legno di cedro oliato.

© Kyrre Sundal

Questo modo di costruire con il legno dimostra che è possibile costruire edifici in legno competitivi ed economici senza compromettere le qualità architettoniche.

© Kyrre Sundal
Origine: АrсhDаilу

Leave a Reply