Skip to main content

Origine: АrсhDаilу

Conversione della Centrale Termica Jurkovič Monumento Culturale Nazionale / gruppo creativo df

Conversione della Centrale Termica Jurkovič Monumento Culturale Nazionale / gruppo creativo df - Fotografia d'interni, Trave, Acciaio

Conversione dell'impianto di riscaldamento Jurkovič Monumento culturale nazionale / gruppo creativo df - Fotografia di esterni, finestre, facciate, paesaggi urbani

Descrizione testuale fornita dagli architetti. La centrale termica di Jurkovič è una delle ultime testimonianze dell’ex Raffineria Apollo. L’area industriale originaria è diventata parte del nuovo centro di Bratislava, con la rinnovata centrale termica Jurkovič come epicentro culturale e un accento attraente nel mezzo dell’architettura moderna dei vicini edifici Sky Park di Zaha Hadid.

Conversione dell'impianto di riscaldamento Jurkovič Monumento culturale nazionale / df gruppo creativo - Fotografia di esterni, finestre, facciate

Dopo un lungo periodo di ricerca della funzione più adatta per l’NCM, il completamento della ricostruzione globale, il suo salvataggio e il nuovo concetto di sostenibilità sono diventati una realtà. Nel 2017, lo sviluppatore Penta Real Estate ha invitato sette rinomati studi a partecipare a un concorso di architettura per il design concettuale dell’NCM. L’architetto Martin Pasko, insieme al suo team DF Creative Group, ha vinto il prestigioso concorso ed è diventato l’autore della conversione di questo edificio iconico. L’autore originale è Dušan Jurkovič, una leggenda dell’architettura slovacca. Il nuovo progetto ha offerto la disposizione più appropriata delle funzioni e degli spazi, evidenziando il valore storico originario e l’atmosfera industriale unica di questo monumento culturale nazionale.

Conversione dell'impianto di riscaldamento Jurkovič Monumento culturale nazionale / gruppo creativo df - Fotografia di esterni, finestre, mattoni, facciate

La soluzione architettonica utilizza lo spazio interno vuoto del locale caldaia e della sala turbine per la costruzione di nuove strutture indipendenti, creando nuove aree e piani costantemente sfalsati rispetto all’edificio originario. Questo concetto consente di separare e distinguere le costruzioni storiche da quelle nuove, abbracciando e rispettando allo stesso tempo la storia e l’armonia. Il risultato è che l’impianto di riscaldamento Jurkovič ricostruito fornirà spazi di co-working industriale BASE4Work unici per persone e aziende di industrie creative, architetti, start-up e piccole aziende IT. Allo stesso tempo, l’edificio è accessibile al pubblico a livello del piano terra, compreso il piazzale d’ingresso.

Conversione della Centrale Termica Jurkovič Monumento Culturale Nazionale / gruppo creativo df - Fotografia d'interni, TraveConversione della Centrale Termica Jurkovič Monumento Culturale Nazionale / gruppo creativo df - Fotografia d'interni, Finestre, Colonna, TraveConversione dell'impianto di riscaldamento Jurkovič Monumento culturale nazionale / gruppo creativo df - Immagine 24 di 26

Il successo dell’implementazione ha confermato l’intenzione dell’azienda di creare uno spazio comunitario per il pubblico con un’atmosfera industriale unica per eventi sociali, conferenze e mostre, con un ristorante e una caffetteria di qualità a sostegno di tale obiettivo. Entrando nell’edificio, il suggestivo atrio d’ingresso attraversa tutti i piani e si apre alla nuova facciata in vetro, formando una “piazza” interna dove si trovano il ristorante WERK e il lobby café, così come la galleria d’arte contemporanea DOT, e una sala multifunzionale separata per vari eventi culturali.

Conversione della Centrale Termica Jurkovič Monumento Culturale Nazionale / gruppo creativo df - Fotografia d'interni, FacciataConversione dell'impianto di riscaldamento Jurkovič Monumento culturale nazionale / gruppo creativo df - Fotografia d'interni, Scale

L’intervento evidenzia molti dettagli costruttivi storici, tra cui le robuste colonne originali della struttura e tre tramogge dominanti. La ricostruzione ha creato uno spazio rappresentativo originale con materiali nella loro “rugosità” e colore originali. Costruzioni appena aggiunte e materiali appena inseriti (più di 31.000 mattoni per la facciata e il muro originali e il rivestimento delle pareti in heraklith), così come i dettagli tecnici moderni, sono visibili e presenti come principio base di “veridicità”.

Conversione dell'impianto di riscaldamento Jurkovič Monumento culturale nazionale / gruppo creativo df - Immagine 23 di 26Conversione dell'impianto di riscaldamento Jurkovič Monumento culturale nazionale / gruppo creativo df - Immagine 26 di 26

“Rispecchiando la nuova moderna semplice facciata in vetro, basata su un principio di inserimento di un ‘edificio nell’edificio’, le due architetture sono stratificate e intrecciate. Almeno una delle tre caratteristiche industriali tipiche dell’area è visibile da ogni parte del l’impianto di riscaldamento, vale a dire tipiche finestre industriali alte divise, pareti fatte di mattoni originali o strutture in cemento armato di tre tramogge”, spiega Martin Pasko, capo architetto della conversione.

Conversione dell'impianto di riscaldamento Jurkovič Monumento culturale nazionale / gruppo creativo df - Fotografia d'interni, soggiorno, divano, tavolo, sedia

L’architettura industriale delle strutture originali e delle tramogge dominanti, l’atrio di nuova creazione e la terrazza superiore con vista sui nuovi edifici circostanti offrono ai visitatori un’esperienza straordinaria e senza pari, conferendo un nuovo valore alla centrale termica di Jurkovič. Il nuovo design è un simbolo dell’ex impianto, un simbolo di Sky Park e un simbolo della stessa capitale, Bratislava.

Conversione dell'impianto di riscaldamento Jurkovič Monumento culturale nazionale / gruppo creativo df - Fotografia di esterni, finestre, paesaggi urbani
Origine: АrсhDаilу

Leave a Reply