Skip to main content

Origine: АrсhDаilу

Casa Mosman Minka / Architetti Downie North

Mosman Minka House / Downie North Architects - Fotografia di interni, travi, finestre

Mosman Minka House / Downie North Architects - Fotografia di esterni, finestre, facciate, patio

Descrizione testuale fornita dagli architetti. Mosman, Australia. Situato nella periferia costiera di Sydney, Mosman Minka rispetta il patrimonio edilizio conservativo della zona, ma ne sovverte le tradizioni abbracciando la sensibilità giapponese. Mantenendo la facciata originale, gli spazi posteriori sono avvolti da un baldacchino di zinco sovradimensionato, le cui forme a volta conferiscono spaziosità a un’impronta altrimenti altamente efficiente. Con particolare attenzione alla creazione di luoghi, proporzioni, materialità e dettagli tratti dai ricordi collettivi della famiglia. Il design abbraccia le dicotomie della vita familiare: è allo stesso tempo calmo e riposante (un importante contrappunto alla frenetica vita familiare), ma allo stesso tempo giocoso e punteggiato da numerosi momenti di gioia.

Mosman Minka House / Downie North Architects - Fotografia di interni, sedia, finestre, tavolo, trave, ponte

Il cliente – La casa di una coppia di professionisti, dei loro due figli piccoli e del loro gatto birmano, Mosman Minka, ospita anche il loro studio condiviso.

Mosman Minka House / Downie North Architects - Fotografia di interni, cucina, tavolo, controsoffitto, finestre, lavello, trave

The Site & Brief – In quanto casa di una famiglia di quattro persone, il progetto richiedeva una risposta robusta e agile alle numerose esigenze della frenetica vita familiare. Ospitando anche lo studio della coppia, (che avrebbe continuato a funzionare dal cantiere per tutto il periodo di costruzione), il progetto doveva bilanciare praticamente i requisiti programmatici del brief e la metodologia di costruzione, con l’opportunità di elaborare una risposta sensibile e altamente personale al questione di casa. Mentre la casa originale aveva ossa forti e buone proporzioni, la casa esistente aveva poco rapporto con il paesaggio e di conseguenza abitare al suo interno era vincolato. Era imperativo che il progetto “radicasse” la casa all’interno del suo sito e stabilisse un senso di luogo e appartenenza. Situata su una piattaforma rocciosa continua di arenaria di Hawkesbury, sommersa a pochi centimetri dalla superficie, la casa originaria soffriva di umidità. Mentre c’era un generoso cortile, questo e il retro della casa si affacciavano a ovest, con pochi alberi consolidati per proteggere gli spazi esterni. Al contrario, c’è stata una meravigliosa opportunità per entrare in contatto con le vedute del quartiere e aprirsi alle brezze costiere orientali.

Mosman Minka House / Downie North Architects - Fotografia d'interni, cucina, controsoffitto, legno, lavello, illuminazione, tavolo, trave, finestreMosman Minka House / Downie North Architects - Immagine 17 di 19Mosman Minka House / Downie North Architects - Fotografia di interni, cucina, lavello, controsoffitto, finestre, trave

Vincoli – Nell’approccio al progetto, è stato necessario trovare un equilibrio tra i requisiti programmatici del brief, l’orientamento del sito e la vicinanza delle strutture esistenti, entro i limiti del budget, mentre si vive e si lavora in loco. Situato all’interno di un’area tradizionalmente conservatrice, era importante rispettare questo patrimonio, un modello consolidato di massa e forma, testando e consolidando le teorie e le sensibilità architettoniche delle pratiche.

Mosman Minka House / Downie North Architects - Fotografia di interni, finestre, traviMosman Minka House / Downie North Architects - Immagine 19 di 19

La risposta degli architetti – Come parte di una serie di case dell’era della Federazione all’interno del paesaggio stradale, il progetto parla dell’importanza di prendersi cura dei nostri edifici più vecchi, non solo attraverso il restauro ma anche attraverso una risposta ponderata ed espressiva, che si collega al suo patrimonio contesto senza mimetismo. Evitando una grande aggiunta palese a favore di essere un vicino educato e discreto, la generosità della forma del tetto è ulteriormente evidenziata nella sua riduzione al minimo dell’ingombro e degli impatti adombranti e nel nascondimento volontario del primo piano all’interno della forma del tetto. Mantenendo quanto più appropriato il tessuto esistente e ampliando poco l’impronta esistente – una valorizzazione consapevole del paesaggio rispetto all’edificio – sono stati mantenuti la metà anteriore esistente della casa e i doppi muri esterni in mattoni sul retro, che sostengono la nuova piattaforma contenente aree cucina, famiglia, sala da pranzo e ponte. Sopra camere da letto e bagni sono cullati sotto il loro baldacchino di zinco.

Mosman Minka House / Downie North Architects - Fotografia di interni, cucina, tavolo, sedia, trave

Spinti da un imperativo finanziario e socialmente responsabile, ci siamo chiesti come avremmo potuto raggiungere i requisiti funzionali del brief costruendo anche meno. Consapevole di ridurre al minimo l’impronta fisica e di anidride carbonica, il design ha conservato e riutilizzato i materiali ove possibile, utilizzando mattoni di recupero, finestre e porte in legno di produzione locale, travi e rivestimenti strutturali fabbricati localmente e isolamento in lana ad alte prestazioni. Un pannello solare e acqua riscaldata da una pompa di calore alimentano la casa. Il tetto asimmetrico in zinco reinterpreta i tradizionali tetti a padiglione in terracotta della zona, elevando il tradizionale e il contemporaneo per contrasto. La particolare geometria del tetto è generata dal suo orientamento e dal rapporto con i vicini. Sotto quel baldacchino, gli spazi prendono in prestito luce, aria e prospettiva l’uno dall’altro, pur conservando le proprie caratteristiche spaziali e personalità. Le aperture vetrate e rivestite in legno offrono prospettive su viste chiave del quartiere e viste del canale verso il cielo e il giardino, creando privacy sia per gli abitanti che per i vicini. Le camerette dei bambini piene di luce solare, creano luoghi di riposo e gioco. Il baldacchino come quinta elevazione è punteggiato da una serie di lucernari che catturano le brezze costiere prevalenti, consentendo la ventilazione passiva e l’illuminazione degli spazi, tracciando il movimento del sole durante il giorno, della luna e delle stelle di notte.

Mosman Minka House / Downie North Architects - Fotografia di interni, WindowsMosman Minka House / Downie North Architects - Fotografia di interni, Sala da pranzo, Finestre, Tavolo, Sedia, Trave

Denominato in riferimento alla tipologia abitativa giapponese del ‘minka’, (caratterizzata da un’ampia copertura sotto la quale sono disposti spazi su più livelli), la forma del tetto dell’edificio è stata la prima risposta formale e strutturale alle esigenze del progetto problemi con il sito – tra cui una forte esposizione a ovest, problemi di privacy e trascuratezza. La profonda grondaia protettiva e l’ampio tetto rastrellante contengono e proteggono gli interni, mentre indirizzano la vista verso il paesaggio, consentendo il continuo collegamento interno/esterno desiderato indipendentemente dalle condizioni meteorologiche. Questa forma consente anche un eccellente riscaldamento e raffrescamento passivo, compresa la protezione dei vetri in estate e consentendo un guadagno termico in inverno. Le aperture multiple catturano le brezze di raffreddamento prevalenti o, in alternativa, quando non è disponibile alcuna brezza, i differenziali di pressione tra le aperture consentono all’aria calda di essere espulsa attraverso lucernari di alto livello.

Mosman Minka House / Downie North Architects - Fotografia di esterni, finestre, facciate
Origine: АrсhDаilу

Leave a Reply